This movie requires Flash Player 9

La postura mi racconta: in Riza Scienze n. 338 luglio 2016 – richiedilo a Edizioni Riza

Per richiederlo telefona ad ufficio abbonamenti delle Edizioni Riza tel. 02 58 45 96 21
Per leggerlo on-line clicca qui: RIZA SCIENZE n. 338 di Maria Raffaella Dalla Valle

riza-cover


settembre 14, 2016

La postura ti racconta

 Ti senti in armonia con il tuo corpo? Sei consapevole che una buona relazione con tua corporeità è indispensabile per il tuo completo ben- essere e una piena attuazione della tua personalità e della tua vita di relazione? Che la corporeità rappresenta una narrazione in atto della tua esistenza? Che spesso il mal di schiena, le tensioni, le contratture sono conseguenza anche di questo?

Si  ri … comincia l’avventura!

“Ai i confini dell’impossibile … trasformare l’impossibile in possibile, il difficile in facile, e il facile in piacevole, elegante”. – M. Feldenkrais

pubblicita-gruppo-sintetica

 

I – Prova le lezioni gratuite di gruppo: Conoscersi attraverso il movimento Feldenkrais:

  • per migliorare la consapevolezza del tuo corpo, blocchi, tensioni, mal di schiena
  • per percepire in modo diverso te stesso/a, la tua intimità
  • per migliorare la percezione di te con ed in relazione all’altro

 

Dove e quando?

Borgo Trento Vr:

  • Sabato 17 sett alle 10 e 18
  • Lunedì 19 sett alle 10 e 18
  • Mercoledì 21 settembre alle 20

Borgo Venezia Vr:

  • Mercoledì 28 sett alle 9

Marzana Vr:

  • Mercoledì 5 ott alle 19

Milano (novità):

  • data da definirsi

 Info e prenotazione:

E’ richiesta prenotazione perché i posti sono limitati e si chiede la cortesia di avvisare in caso si cambiasse idea.

Prenota:

  • via mail: lelladv@gmail.com
  • con sms/whatsapp: M. 342 829 85 62
  • lasciando un messaggio al tel. 045 91 65 20.

Riceverai conferma.

II – Il lavoro individuale, chiamato integrazione funzionale, è una relazione essenzialmente non verbale

Nel contatto non cerco niente dalla persona che tocco, sento soltanto ciò di cui ha bisogno, e ciò che posso fare in quel momento per farla stare meglio. – M. Feldenkrais

filipp-ed-io-con-scritta-sintetica-copia-2

Il mio lavoro si basa sugli elementi più antichi del sistema sensoriale: il tatto, la sensazione di spinta e pressione, il calore della mano, la sua piacevole carezza. La persona è assorbita dalla sensazione di diminuzione della tensione muscolare, di approfondimento e regolarità della respirazione, di elasticità addominale e di miglioramento della circolazione nella distensione della pelle. Percepisce pure i suoi modelli primitivi consciamente dimenticati e ricorda il benessere di un bambino in crescita. Questo tipo di comunicazione richiede sincronia, un attivo collegamento dei processi motori e sensoriali tra me e chi apprende, è un “danzare” insieme.

Comincio creando il massimo supporto e agio per il mio allievo, comunicando col tatto un senso di sicurezza perché spesso «le più profonde sensazioni cinestesiche formate nella prima infanzia sono compromesse. La persona si allontana da quanto accade nel mondo esterno ed è completamente assorbita dai propri cambiamenti interni. I movimenti più regolari dell’occhio, la rotazione della testa, il cambiamento nella distribuzione di pressione sulle piante dei piedi, la riduzione delle tensioni intercostali, il completamento dei modelli muscolari antigravitazionali per una chiara percezione della posizione verticale non possono avvenire senza un completo cambiamento del funzionamento neurale della corteccia motoria e di quella sensoriale. Il tono muscolare diventa più uniforme ed è abbassato. Prevale una sensazione di benessere. La respirazione diventa regolare; le guance più colorite. Gli occhi sono più vivi, più grandi, più umidi e brillano. Alla fine, la persona si strofina gli occhi come se si svegliasse da un sonno ristoratore». E io la aiuto ad integrare quanto appreso nella vita quotidiana.

Per ulteriori info sul metodo ed il mio modo di proporlo consulta il sito: www.feldenkraisdallavalle.info   

 Il sito Feldenkrais è in rielaborazione. Se non riesci a vedere bene quanto desideri su questo blog e dei video di qualche minuto, vai sul mio blog che tratta di tematiche inerenti alla corporeità: Corporeità e … oltre

  • Prima di iscriversi ai corsi è obbligatorio fare una lezione di prova gratuita su prenotazione.
  • A richiesta apertura corsi in altri orari con un minimo di tre persone che si impegnino per tutta la durata del corso.

 


aprile 19, 2016

A tutti gli allievi ed ex-allievi del Centro insieme ad amici, parenti, e a tutti coloro che lo desiderano

Schermata 2016-04-18 alle 22.47.54

Da qualche mese funziona anche il nuovo blog:

Corporeità e … oltre

che riguarda la corporeità in tutti i suoi aspetti: da quelli motori a quelli psicologici, spirituali, filosofici ecc.


settembre 8, 2015

SONY DSC

 

Per info ed iscriversi è necessario inviare una mail a lelladv@gmail.com o lasciare un messaggio con nome e cognome al n. 045 91 65 20. Sarete richiamati.

Ai corsi si accede solo dopo aver fatto una lezione di prova che è gratuita. Telefonate per prenotarla.

CAMMINO SORRID TRA ULIVI 12015-08-03 18.37.38Se volete scegliere un orario da proporre per la prova cliccate qui.


febbraio 18, 2015

images-12 copia

La Direzione del Centro Feldenkrais Ricerca MenteCorpo

è lieta di invitare la S. V. alla conferenza:

Erotismo dell’anima

“Ma che cosa ci stiamo dicendo?”

Ti senti in armonia con il tuo corpo? Sei consapevole che una buona relazione con la tua corporeità è indispensabile per il tuo stesso benessere spirituale e una piena attuazione della tua personalità e della tua vita di relazione? La corporeità rappresenta una narrazione in atto della tua esistenza, ci pensi?

Non sono né lo spirito né il corpo da soli ad amare: è l’uomo, la persona, che ama come creatura unitaria, di cui fanno parte corpo ed anima. Solo in questo modo l’eros può maturare fino alla sua vera grandezza.

Relatore: dott. Massimo Bettetini

Medico, psicoterapeuta, scrittore e poeta

Introduce: Maria Raffaella Dalla Valle

Centro Feldenkrais Ricerca MenteCorpo

Venerdì 27 marzo 2015, ore 20.45

Centro Marani – Via Camillo de Lellis, 4 – Verona

(accanto ospedale Borgo trento)

se vuoi scaricare invito in pdf per invitare qualcuno:

Invito conf 2015 + frasi1

Loc 2015 + frasi

Il Centro ricorda che è possibile partecipare a delle lezioni Feldenkrais di gruppo gratuite di prova.


Il Centro segnala il convegno:

Coscienza e identità personale.
Prospettiva filosofica e neuroscientifica

Pontificia Università della Santa Croce, Roma, 27-28 febbraio 2012, Facoltà di Filosofia

Il problema della coscienza e dell’identità personale è in primo piano tra le questioni oggi più dibattute nelle scienze cognitive e nella filosofia. Il pensiero classico affrontava l’argomento da un punto di vista prevalentemente metafisico. La fenomenologia e la filosofia della mente ampliano la tematica ad aspetti quali l’intenzionalità, la soggettività in prima persona, l’inconscio, la coscienza di corpo e il rapporto con altre menti. Le neuroscienze valutano queste tematiche nella prospettiva della base neurale, introducendo in questo modo nuovi orizzonti sulla questione. Oggi è quanto mai necessaria una riflessione profonda orientata al discernimento e all’integrazione dei diversi sensi della coscienza. Il convegno intende offrire in questo campo un approccio interdisciplinare e un dibattito tra la filosofia e la neurobiologia, indirizzato a nuove ricerche.

PROGRAMMA / PROGRAM

Lunedì 27 febbraio 2012 / Monday February 27, 2012

8.45 Accoglienza dei partecipanti
Registration of participants

9.10 Saluto del Rettore. Prof. Mons. Luis Romera
Potificia Università della Santa Croce
Welcoming by the Rector

Moderatore: Prof. Mario De Caro
Università degli Studi Roma Tre

9.15 The ontological consistency of consciousness in classical thought
Rev. Prof. Juan José Sanguineti
Pontificia Università della Santa Croce
La consistenza ontologica della coscienza nel pensiero classico

10.00 A phenomenological account of personhood, its temporal structures and bodily dimensions
Prof.ssa Sara Heinämaa
Università di Helsinki
Una visione fenomenologica della persona, delle sue strutture temporali e delle sue dimensioni corporee

10.45 Intervallo / Break

11.15 L’apertura dello spirito: coscienza, vita, dialogo
Prof. Ariberto Acerbi
Pontificia Università della Santa Croce
The openness of the spirit: consciousness, life, and dialogue

12.00 Interrogativi filosofici sull’identità personale. Il contributo delle neuroscienze
Prof.ssa Lucia Urbani Ulivi
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano
Philosophical questions about personal identity. The contribution of neurosciences

12.45 Breve dibattito con i relatori
Short discussion with the speakers

13.00 Fine della sessione
End of the session

***

15.00 Comunicazioni / Papers

16.45 Intervallo / Break

Moderatore: Rev. Prof. José Manuel Giménez Amaya
Universidad de Navarra, Pamplona

17.00 Self-awareness, willpower, and long-term intentional action
Dott. Fabio Paglieri
Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, Roma
Auto-coscienza, forza di volontà e azione intenzionale a lungo termine

17.45 Breve dibattito
Short discussion

18.30 Fine della sessione
End of the session

Martedì 28 febbraio 2012 / Tuesday February 28, 2012

Moderatore: Dott.ssa Marta Bertolaso
Università Campus Bio-Medico di Roma

9.15 Neural circuits involved in consciousness and self-awareness
Prof.ssa Carmen Cavada
Universidad Autónoma de Madrid
Circuiti neurali coinvolti nella coscienza e nell’auto-coscienza

10.00 Role of consciousness in two different task, apprehension and judgment
Prof. Fortunato Tito Arecchi
Università degli Studi di Firenze, Istituto Nazionale di Ottica (INO) del CNR
Il ruolo della coscienza in due compiti differenti: l’apprensione e il giudizio

10.45 Intervallo / Break

11.15 El tiempo subjetivo: una aportación de la neurociencia a la cuestión de la conciencia y la identidad personal
Prof.ssa Natalia López Moratalla
Universidad de Navarra, Pamplona
Il tempo soggettivo: un apporto della neuroscienza alla questione della coscienza e dell’identità personale

12.00 Breve dibattito
Short discussion

12.30 Fine della sessione
End of the session

***

15.00 Comunicazioni / Papers

16.00 Intervallo / Break

Moderatore: Rev. Prof. Juan José Sanguineti
Pontificia Università della Santa Croce

16.15 Conscious perception of sensory stimuli
Prof. Ranulfo Romo
Universidad Nacional Autónoma de México
Percezione cosciente e stimoli sensoriali

17.00 Tavola rotonda con tutti i relatori / Round table with all the speakers

18.45 Fine del Convegno
End of the Conference


La direzione del Centro Feldenkrais Ricerca MenteCorpo

è lieta di invitarvi alla conferenza:

“ESSERE IL PROTAGONISTA DI UN RACCONTO VERAMENTE BELLO”

Il fine della vita come racconto. L’etica narrativa e la felicità.

Prof. ROBERT A. GAHL, JR.

Professore Associato di Etica Fondamentale

Pontificia Università della Santa Croce (Roma)

Introduce: Maria Raffaella Dalla Valle

Centro Feldenkrais Ricerca MenteCorpo

Venerdì 6 maggio 2011 – ore 20.45 – Centro Marani

Via Camillo De Lellis, 4 – Verona

(accanto entrata Ospedale Borgo Trento)


caravaggio

Il Centro Feldenkrais Ricerca MenteCorpo ha il piacere di diffondere l’invito per il:

XIX Convegno di studi della Facoltà di Filosofia
Neuroscienza e azione morale. Le condizioni neurobiologiche dell’affettività, le decisioni e le virtù
Roma, 28 febbraio – 1 marzo 2011
La libertà è la base dell’agire morale, ma essa è allo stesso tempo radicata in un essere spirituale e corporeo. Perciò, le grandi questioni sul destino dell’uomo, come la felicità, la stessa libertà o la giustizia richiedono una riflessione sulle condizioni fisiche della natura umana e su come il nostro agire dipenda o meno da esse. D’altra parte, i ritmi dei recenti progressi delle Neuroscienze, oltre a sollevare interrogativi sulla portata antropologica ed etica delle scoperte in tale campo, stanno incidendo profondamente sull’essere umano, arrivando a modificarne de facto non solo l’immagine, ma finanche la sua stessa realtà (secondo il cosiddetto “transumanismo”). Questi sviluppi richiedono dunque una riflessione interdisciplinare su due versanti: l’Etica della Neuroscienza e la Neuroscienza dell’Etica. Mentre la prima può essere intesa come un ambito particolare della Bioetica, la seconda mira a stabilire le basi realistiche ed empiriche di un sapere globale sull’uomo, specialmente per quanto riguarda la sua piena realizzazione proprio come essere umano. Così, mentre la Neuroscienza può riagganciare l’Etica alle condizioni reali del comportamento umano, l’Etica può orientare la Neuroscienza su quegli ambiti di maggior rilievo per l’uomo che sono le questioni morali. Dalla prospettiva della Neuroscienza dell’Etica, questo convegno vuole incentrarsi sul rapporto interdisciplinare fra questi due ambiti del sapere per tentare di tracciare un profilo realistico e globale dell’uomo come agente morale.
XIX Annual Conference
Neuroscience and Moral Action. Neurobiological Conditions of Affectivity, Decisions and Virtues
Rome, February 28 – March 1, 2011
Freedom is at the basis of moral action, but human freedom is rooted in a spiritual and corporeal being. Therefore, the great questions about human destiny, as happiness, freedom itself and justice require a reflection on the physical conditions of human nature and on the possible dependency of our action on those conditions. Recent, fast-paced developments in Neuroscience raise questions regarding their anthropological and ethical implications, while modifying de facto the idea of the human being, even to the point of leading, perhaps, towards “transhumanism”. These developments offer an opportunity for a twofold interdisciplinary reflection: the Ethics of Neuroscience and the Neuroscience of Ethics. While the first may be understood as a particular field of Bioethics, the second one aims to establish a realistic and empirical basis for an integral understanding of the human being full human flourishing. Thus, while Neuroscience offers Ethics the biological conditions of behavior, Ethics can orient Neuroscience regarding central issues of philosophical anthropology and ethics. While focusing on the Neuroscience of Ethics, this conference will study the interdisciplinary relation between these two fields of knowledge, in order to provide a realistic and integral view of the human being as a moral agent.
iscrizioni on-line / on-line registration / inscripción online
http://www.pusc.it/fil/conv2011/

La quota d’iscrizione è di € 50 a titolo di rimborso spese; € 30 per studenti di altre università ed ex-studenti di questa università.
Il Convegno è gratuito per gli studenti iscritti alla Pontificia Università della Santa Croce.
In order to cover the expenses of this Annual Conference, a participation fee of € 50 is required (Students from other universities and ex-students of this university: € 30).
The Conference is free for students enrolled at the Pontifical University of the Holy Cross.

Comitato organizzatore / Organizing Committee
Rev. Prof. José Angel Lombo
Rev. Prof. Robert Gahl
Dott. Sergio Destito

Segreteria del Convegno / Conference Office
Pontificia Università della Santa Croce
Tel. 0668164.362 – Fax 0668164.400
e-mail: convegnoph@pusc.it

Sede del Convegno / Conference Location
Aula Magna “Giovanni Paolo II”
Piazza di Sant’Apollinare 49
00186 ROMA (Italia)

Neuroscienza e azione morale. Le condizioni neurobiologiche dell’affettività, le decisioni e le virtù
XIX Convegno di studi della Facoltà di Filosofia

Neuroscience and Moral Action. Neurobiological Conditions of Affectivity, Decisions and Virtues

XIX Annual Conference
PROGRAMMA / PROGRAM

Lunedì 28 febbraio ’11 / Monday February 28, 2011
8.45
Registrazione dei partecipanti
Registration of participants
9.20
Saluto del Rettore. Prof. Mons. Luis Romera
Welcoming by the Rector
Moderatore: Rev. Prof. Giulio Maspero
Pontificia Università della Santa Croce
9.30
Psychological Science of Forgiveness: Implications for Psychotherapy and Education

Prof. Robert Enright
University of Wisconsin
La Psicologia del perdono: implicazioni per la psicoterapia e per l’educazione

10.15
Intervallo
Break
10.45
Psicologia contemporanea e l’attualità dell’etica aristotelico-tomista

Rev. Prof. Robert Gahl
Pontificia Università della Santa Croce
Contemporary Psychology and the Relevance of Aristotelian-Thomistic Ethics
11.30
Dibattito con i relatori
Discussion with the speakers
12.30
Fine della sessione
End of the session
15.40
Introduzione alla seconda sessione
Introduction to the second session
Moderatore: Prof. Flavio Keller
Università Campus Bio-Medico di Roma
15.45
Decision Making and Free Will

Prof. Georg Northoff
University of Ottawa
Processo decisionale e libero arbitrio

16.30
Intervallo
Break
16.45
Genesi e sviluppo del senso morale: un approccio interdisciplinare

Rev. Prof. José Angel Lombo
Pontificia Università della Santa Croce
Genesis and Development of Moral Sense: an Interdisciplinary Approach
17.30
Dibattito con i relatori
Discussion with the speakers
18.30
Fine della sessione
End of the session
Martedì 1 marzo ’11 / Tuesday March 1, 2011
9.15
Introduzione alla terza sessione
Introduction to the third session
Moderatore: Rev. Prof. Juan José Sanguineti
Pontificia Università della Santa Croce

9.30
Embodied Freedom

Prof. Thomas Fuchs
University of Heidelberg
Libertà incarnata

10.05
Intervallo
Break
10.35
Lo orgánico y lo espiritual en la formación de los hábitos según Edmund Husserl

Prof. Sergio Sánchez-Migallón
Universidad de Navarra
L’organico e lo spirituale nella formazione degli abiti, secondo Edmund Husserl
The Organic and the Spiritual in the Formation of Habits, according to Edmund Husserl
11.20
Dibattito con i relatori
Discussion with the speakers
12.30
Fine della sessione
End of the session
15.00
Comunicazioni
Papers
16.30
Tavola rotonda / Round table

Naturalismo e azione morale. Le sfide neuroscientifiche per la libertà umana

Moderatore: Prof. Franco Poterzio
Psichiatra, Università di Milano

Intervengono i professori: Mario de Caro, Università degli Studi Roma Tre
José Ignacio Murillo, Universidad de Navarra, Martin Rhonheimer, Pontificia Università della Santa Croce, Juan José Sanguineti, Pontificia Università della Santa Croce

Naturalism and Moral Action. Neuroscientific Challenges for Human Freedom
18.45
Fine del Convegno
End of the Conference


Incontri

Author: lella
ottobre 28, 2010

Il corpo: immagine, proiezione e realtà.

Sesso, erotismo ed amore in Octavio Paz.

prof. Rafael Jiménez Catano
Professore Ordinario della Facoltà di Comunicazione Istituzionale
dell’Università della Santa Croce

Sala Marani,  Via De Lellis 2, Verona

venerdì 19 novembre ore 20.45

organizzato dal Centro Feldenkrais Ricerca MenteCorpo